top of page

NON E' PSICOLOGICO!

Aggiornamento: 17 mar 2020

Molte persone pensano che la malattia cronica sia tutta nella testa di chi la sperimenta e che se la persona sta così sia colpa sua.

Chi soffre di una sindrome cronica si sente spesso dire che è stressato e che con un po’ di riposo e vacanza potrà riprendersi e stare bene.

In effetti, in caso di stress, una volta che l'evento stressante è passato, la risposta di difesa attivata dal nostro sistema nervoso Simpatico dovrebbe ritornare facilmente ad uno stato di normalità.

Ma non è così quando parliamo evento traumatico, dove può accadere che il sistema nervoso resti inceppato nel suo meccanismo di difesa anche dopo che la minaccia o il fattore stressante sono passati, mantenendo o addirittura intensificando la risposta.


Gli effetti del trauma non sono gli stessi della normale risposta allo stress, c’è quindi bisogno di fare una netta distinzione tra stress ed evento traumatico.

.

Il trauma spinge molto spesso il sistema nervoso ed il suo meccanismo di difesa del corpo a percepire e perpetuare la minaccia anche dopo la fine dell'esperienza traumatica, provocando sintomi di ogni tipo che poi possono trasformarsi in malattia cronica con effetti che si verificano anche attraverso cambiamenti nei nostri geni.

Il rischio di malattie croniche si sviluppa molto spesso quando si verifica quella che è stata definita la “tempesta perfetta”, e cioè il sovrapporsi di più esperienze traumatiche, (virosi, operazioni, incidenti, forti traumi emozionali, stress fisico, mancanza di sonno, regimi alimentari drastici, intossicazioni chimiche, batteri, ecc), che si protraggono nel tempo, cambiando l’assetto del nostro sistema nervoso.

La risposta al trauma è ciò che ci rende incapaci di lasciarci andare e rilassarci anche quando siamo al sicuro e tutto sembra a posto.

Questo avviene perché il trauma provoca cambiamenti nel nostro cervello.

Gli effetti che sperimentiamo sono quindi il risultato del modo in cui il nostro sistema nervoso cambia a causa del trauma e possono continuare per anni o decenni.


La malattia cronica non è quindi una scelta, ma è il risultato di qualcosa che ci succede.


Quando non siamo in grado di riprenderci da eventi traumatici, cambiano i messaggi che il nostro cervello invia al nostro corpo.

Il nostro cervello e il nostro corpo vengono quindi alterati dal trauma.


Le ricerche che spiegano i legami tra la malattia cronica, trauma e sistema nervoso hanno dato un senso alla mia condizione, fornendomi delle intuizioni che mi hanno aiutato nel percorso di recupero.


Quando viviamo un evento traumatico, si ridefinisce il modo in cui il nostro sistema nervoso ed il nostro cervello operano.



La malattia cronica non è né psicologica, né dipende dal fatto che il nostro corpo abbia qualcosa che non va. Sono gli eventi traumatici che cambiano il modo in cui il nostro sistema nervoso ed il nostro cervello percepiscono ed elaborano la risposta a determinati stimoli.



La depressione, l’ansia, il panico sono per la maggior parte delle volte una conseguenza, un effetto della malattia cronica, non sono la causa.

113 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

DOLORE CRONICO

bottom of page