Le credenze

sono convinzioni profonde inconsce:

Ho imparato che per poter trasformare la propria vita e la propria salute, bisogna superare le proprie paure e le credenze limitanti.

Le credenze sono convinzioni profonde inconsce.

Sono degli schemi neurologici registrati in modo profondo, dobbiamo immaginarli come solchi scalfiti nella mente e percorsi dal pensiero.

Più un pensiero viene attivato e ripetuto, più il solco si fa profondo e più viene inciso nella mente, diventando una via preferenziale che si attiverà in modo automatico ed inconscio.

Sono la raccolta delle nostre esperienze, dei nostri pensieri, sentimenti ed atteggiamenti, imparati nel corso della vita e determinati dal contesto sociale, familiare, educativo e culturale.

Possiamo immaginare le credenze come un filtro subconscio che ci limita ed interferisce sulle scelte ed i comportamenti che adottiamo nella nostra vita quotidiana.

Come percepiamo il mondo esterno è il riflesso delle nostre credenze.

Le nostre credenze, sensazioni, emozioni e pensieri, fanno accendere milioni di neuroni che scatenano una risposta a qualsiasi cosa la vita ci presenti, mobilitando la nostra biochimica.

Dobbiamo identificare le nostre credenze limitanti ed isolarle, in modo da poterle sostituire con nuovi comportamenti e abitudini e creare nuove connessioni positive, modificando così anche la biochimica del nostro corpo.